martedì, maggio 10, 2011

Sotto la pioggia battente di Napoli




Sabato 30 aprile al Comicon di Napoli pioveva a dirotto. Tutta la giornata sotto la pioggia battente. Mi hanno prestato dei fogli da schizzo della canson e li ho voluti provare. L'effetto è molto interessante e mi ricorda un po' la carta da spolvero usata per la Giustizia e per il Ragno. Ho aggiunto anche un po' d'acquerello. Li ho poi messi ad asciugare e il valido Gianluca, master dello stand Black Velvet, a mia insaputa ha messo pure in esposizione la dama con cappello. Ci sono state alcune persone che l'avrebbero voluto acquistare, tra cui una graziosa signorina che ha anche insistito. Il guaio è che non ho mai venduto i miei disegni e al momento non saprei nemmeno a quanto venderli. Forse dovrei entrare nella condizione mentale di mettermi a realizzare dei diseggni fatti apposta per mostra e vendite. Forse. Aiutatemi voi che sapete sempre tutto!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Se metessi i tuoi disegni in vendita, sicuramente ne comprerei qualcuno!....secondo me dovresti farlo!...baci, Ebe ;)

Anonimo ha detto...

Secondo me un bel portfolio non sarebbe male!Con tante matite e acquerelli dei tuoi personaggi più importanti! C'è solo da scegliere la tiratura e da non dimenticare la firma!

ras ha detto...

Ma come non vendi i tuoi disegni? Via almeno un'epsozione ad una fiera!

Otto Gabos ha detto...

in effetti quella della vendita degli originali è una pratica che non ho mai considerato. ci sono molto affezionato. non penso che venderei mai tavole tratte da un romanzo. però ti dico che proprio in questi giorni sto facendo una piccola mostra mostra di originali, per lo più illustrazioni edite e inedite in un bistrò chic in centro a Bologna. mi hanno chiesto di metterli in vendita e allora mi sono deciso. tra le opere esposte c'è anche la dama con cappello del post qui su radioherzberg. e comunque penso proprio che nel prossimo futuro inizierò a realizzare delle opere concepite proprio per mostre ed eventuale vendita. saranno anche di formato grande. il fatto è che non so da dove iniziare. ci vorrebbe un gallerista, forse un agente non so davvero. ho sempre lavorato per l'editoria e sono un totale parvenue. e tu come stai? cosa fai? a presto.